0521061061 info@lunasole.org

IL CERCHIO DELLA FIDUCIA

Si tratta di un gruppo di 7/8 persone che si incontrano per conoscersi e per imparare a darsi reciprocamente dal cuore, apprendendo un metodo che aiuta ad ascoltare profondamente e a prenderci cura dei nostri bisogni e di quelli degli altri.

Scopo dei Cerchi della Fiducia è la condivisione mediata dalla Comunicazione Empatica o Nonviolenta © di Marshall Rosenberg.

Grazie alla forza ed alla consapevolezza del metodo, ogni partecipante potrà trovare occasioni di contatto e di ascolto reciproco sia nel Cerchio, ma anche al di fuori di esso.

il Lato oscuro della Luna

Si tratta di un gruppo di 7/8 persone che si incontrano per conoscersi e per imparare a darsi reciprocamente dal cuore, apprendendo un metodo che aiuta ad ascoltare profondamente e a prenderci cura dei nostri bisogni e di quelli degli altri.

Scopo dei Cerchi della Fiducia è la condivisione mediata dalla Comunicazione Empatica o Nonviolenta © di Marshall Rosenberg.

Grazie alla forza ed alla consapevolezza del metodo, ogni partecipante potrà trovare occasioni di contatto e di ascolto reciproco sia nel Cerchio, ma anche al di fuori di esso.

FORMAZIONE in
MEDIAZIONE CON IL METODO
DELLA COMUNICAZIONE NONVIOLENTA©

Mediare le relazioni non è solo un semplice strumento per gestire il conflitto ma un metodo che agisce nel profondo nel nostro intimo e che ci accompagna ad un naturale ascolto empatico dell’altro. E’ un nuovo stile di vita con riflessi sociali inimmaginabili …
Ecco una delle ragioni per cui vale la pena cercare di gestire costruttivamente i conflitti.

Comunicazione NonViolenta

Per aprirsi a se stessi
Si può apprendere ad accettare e a trasformare i propri limiti e la propria umanità, per tornare ad essere pazienti e gentili verso se stessi, rendendo le manchevolezze altrettante occasioni d’apprendimento.

Per stabilire una connessione profonda con gli altri
Se cercare di restare in contatto con gli altri è difficile, se ogni conversazione si trasforma in una discussione, la CNV insegna a diventare più aperti ed empatici e a creare relazioni più profonde e più ricche di significato.

MINDFULNESS

Sapersi ascoltare, accogliere le esperienze e sensazioni interne, sia corporee che emozionali o di pensiero è alla base della capacità di “sentirsi” e riconoscersi con accoglienza.

Queste competenze creano condizioni favorevoli al benessere psicofisico e favoriscono la qualità delle relazioni, sfavorendo fenomeni di aggressività, valorizzando i sentimenti positivi e migliorando le capacità attentive.

Dalla sua prima integrazione nella psicoterapia occidentale, nel 1979, la Mindfulness ha avuto un crescente sviluppo, con oltre 240 programmi Mindfulness-based sviluppati nel Nord America e in Europa.

Attraverso percorsi di gruppo o personalizzati, la Mindfulness, come stile di vita, conduce alla accettazione di se’ e all’equilibrio psico-fisico attraverso la pratica della meditazione, attività cognitive guidate e la auto-osservazione.

Gruppo di crescita personale: “Mindfulness e tecniche di gestione dell’ansia” tenuto dalla Dott.ssa Maria Laura Battistini, Psicologa e Facilitatrice Mindfulness.

dalle 19 alle 20

NOVEMBRE 08, 22, 29

DICEMBRE 06, 20

Costo: 20 euro a incontro (5 incontri)

DHARMA

2 Incontri mensili
il secondo e l’ultimo sabato del mese
15,00 – 16,15 Classe per Principianti
16,30 – 18,00 Classe per Esperti

Oggi quando si parla di meditazione si pensa, in modo riduttivo, ad un insieme di tecniche principalmente destinate al rilassamento o alla riduzione dello stress.
Il meditatore è visto come un asceta, seduto in una bella quanto scomoda posizione, impegnato in un’attività che lo conduce a uno stato di isolamento, impermeabile alle vicende della vita.

Il personaggio è quanto meno sereno nel guardarsi l’ombelico, magari con occhi a mandorla e avvolto da nuvole d’incenso.
Nulla di più sbagliato! Il meditatore è un ricercatore e come tale è focalizzato nel cogliere tutto ciò che la vita, istante per istante, propone.

Radicato nel presente da non venire distratto da un ipotetico futuro o dal ricordo del passato.

Tutto ciò volto alla ricerca di una vera felicità, che non risiede negli oggetti di cui ci circondiamo, nelle persone con cui entriamo in relazione o negli eventi che quotidianamente ci si propongono. Così come il bello è negli occhi di chi guarda, la felicità è nella mente di chi la contempla. La si ottiene attraverso un addestramento mentale che porta a fare amicizia con sé stessi e a godere di quello che c’è per quello che è.

Così il meditatore è colui che si addestra nel vivere pienamente la propria esistenza, radicato nel presente, pienamente consapevole. Emancipato dalle afflizioni di una vita immaginaria e felice per una vita vissuta pienamente.

Per questo occorre una mente concentrata, in equilibrio, in grado di potere comprendere la sofferenza nei suoi molteplici aspetti sapendola abbracciare per poi lasciarla andare.

I corsi sono tenuti da Silo Pittureri
Silo da anni si dedica allo studio e alla meditazione della dottrina buddhista sotto la guida di autorevoli maestri, sia occidentali che orientali. Guida corsi di pratica della meditazione, di filosofia buddhista in generale e sulla tradizione tibetana in particolare in vari centri e istituzioni italiane.